Pubblicato in: SPORTINSIEME

23^ edizione TEAM CUP

team-cup-logo

Ai genitori degli alunni, agli alunni, ai docenti

Anche quest’anno si svolgerà come tradizione la Team Cup che ha raggiunto la 23^  edizione.

La manifestazione che è bene ricordare è una competizione a squadre non competitiva prevede già una prima grande vittoria da assegnare a tutti i partecipanti: la capacità dimostrata di aggregare, di fare squadre composite, maschi femmine insieme, alunni di classi diverse, grandi e piccoli, bravi e meno bravi, soprattutto di mettersi in gioco.

L’altra vittoria è quella del fair play e dello spirito sportivo che ha sempre caratterizzato la manifestazione, la correttezza degli alunni nelle competizioni e dei sostenitori, genitori e amici, è sempre stato uno splendido spettacolo per tutti. Credo che anche quest’anno sarà difficile assegnarla al singolo e spero che, come sempre, possa essere assegnata a tutti indistintamente.

L’ultima vittoria, non meno importante, è quella che si conquista in campo, ma si sa è aleatoria e spesso condizionata dalla fortuna, non vincono sempre i più bravi, ma i protagonisti in campo sono tutti bravi in ogni caso.

Ringraziando i genitori che si sono impegnati e prodigati per la riuscita della manifestazione Auguro a tutti buona fortuna in campo.

Il dirigente scolastico

Dott. Giuseppe Iacona

 

 

Annunci
Pubblicato in: esperienze alunni

6 aprile 2018

GIORNATA DELLA CONSAPEVOLEZZA DELL’AUTISMO

Per il 2° anno le scuole primarie di via Mascherpa e di I Maggio hanno deciso di aderire alla “Giornata mondiale sulla Consapevolezza dell’autismo”.

Il simbolo scelto è la tessera dell’ OMINO PUZZLE che rappresenta un’intelligenza diversa che ha bisogno di tutte le altre per esprimersi, ma a sua volta, aiuta le altre a comporre il complesso mosaico dell’esistenza.

In questa giornata particolare , nel plesso di via Mascherpa, le vetrate si sono tinte di blu, la cancellata invece è stata tappezzata da posters vivacemente colorati con le immagini degli OMINI PUZZLE al centro, per rappresentare artisticamente il mondo variopinto e gioioso in cui i nostri amici speciali spesso si immergono. Un vero colpo d’occhio frutto del lavoro di squadra della nostra scuola!

IMG-20180409-WA0031

 

IMG-20180410-WA0000

 Alcune frasi lette dai bambini:

“I bambini con autismo non dicono bugie, non giudicano non ingannano, forse possiamo imparare qualcosa da loro”.

“Non saper parlare non significa non aver nulla da dire”

“L’autismo non è una malattia, ma un modo di essere diverso dal nostro”

“Speciali sono i bambini con autismo così come gli uccelli sono diversi nei loro voli. La diversità è ricchezza”.

“Da quando ci siamo conosciuti in prima tante cose sono accadute, abbiamo imparato a leggere , a scrivere, a contare ma soprattutto abbiamo capito che siamo stati fortunati ad avere un amico speciale che ci ha insegnato il rispetto e la collaborazione e che con la sua allegria rende migliori le nostre giornate”.

 

Ogni piccolo gesto, ogni piccolo sorriso ci aiuta ad essere uniti ognuno nella propria diversità.

IMG-20180407-WA0003

Pubblicato in: Riflessioni

Progetto WAMBA

Le classi 3A e 5B della scuola primaria I Maggio sostengono il Progetto Wamba per aiutare i bambini affetti da ATROFIA MUSCOLARE SPINALE (SMA).

Gilda e Leonardo, testimonial di un video per sensibilizzare le persone su questo argomento, insieme ai loro compagni di classe.

 

Pubblicato in: Senza categoria

POETANDO…

Studiando in Italiano la POESIA, tra versi, strofe, rime e ritmo, abbiamo pensato di creare, in occasione della FESTA DEL PAPA’, una composizione tutta nostra.

PAPA’RAP

Ehi papà!

Come ti va?

La tua festa non è banalità,

ma una realtà!

E’ un’occasione

per rivelarti la mia missione,

che porto avanti

sin dal pancione:

anche se a volte

non do l’impressione,

il mio unico scopo

è amarti con passione!

gli alunni della 5°C

Pubblicato in: TECNOLOGIA DIGITALE

INFORMATICA “IN GIOCO”!

Il cubo di Rubik o cubo magico ( Rubik-kock in ungherese ) è un celebre twist puzzle 3D, inventato dal professore di architettura e scultore Erno Rubik nel 1974.

Questo rompicapo ebbe il picco di diffusione negli anni ’80, ma nel 2018, Andrea Moretti, il volontario che da anni dedica il suo tempo al Progetto INFORMATICA? IMPARO! ha avvicinato gli alunni della classe 5^C del Plesso I°Maggio ai 6 algoritmi, che ne determinano la risoluzione.

21073547_cubo_di_rubik_1

L’attività ha poi coinvolto i ragazzi in gare, che hanno visto spiccarne diversi, per tempi di soluzione ragguardevoli.

IMG-20180301-WA0002

 

In seguito sono stati riconsiderati gli algoritmi che stanno alla base di altri giochi come TETRIS, FORZA QUATTRO, TRIS.

L’obiettivo finale è la creazione di un videogioco nuovo di zecca!

IMG-20180301-WA0003

Un laboratorio in cui il principio IMPARARE…GIOCANDO il pensiero computazionale, non è un luogo comune!

Provateci tutti e, se volete delle dritte, rivolgetevi agli alunni della 5^C!!

 

 

 

 

 

Pubblicato in: esperienze alunni

HELPING PEOPLE!

UN PROGETTO IN COLLABORAZIONE CON LA C.R.I. di BUCCINASCO

Si è concretizzata l’iniziativa proposta dalla C.R.I. di Buccinasco all’Istituto Rita Levi Montalcini, di far conoscere ai bambini l’operato dei volontari e il mezzo con il quale soccorrono chi ha bisogno.

Gli alunni delle classi seconde della scuola primaria IMaggio e M.Ravizzini hanno partecipato attenti e curiosi alla “lezione” condotta dal dott. Alessandro Iacchetti e dai suoi collaboratori Adriano e Giada che attraverso slide e racconti sono riusciti a spiegare i principi e i valori alla base della C.R.I.

E’ stato significativo far sperimentare ai bambini la simulazione di chiamata al 112 spiegando loro come affrontare l’emergenza nel caso l’adulto a loro vicino non sia in grado di farlo.

Numerose le domande rivolte ai volontari che con parole semplici hanno risposto, facendo capire ai piccoli cittadini quanto importante sia la presenza della C.R.I. sul territorio e in tutto il mondo.

 

Pubblicato in: TECNOLOGIA DIGITALE

A scuola di ROBOTICA!

Nel mese di gennaio, in un contesto di laboratorio realizzato attorno a dispositivi tecnologici, i bambini delle scuole primarie IMaggio e Mascherpa hanno costruito piccoli robot affiancati da sei studenti del 3°anno di scuola secondaria di 2° dell’Istituto Falcone Righi nell’ambito dell’Alternanza scuola lavoro. E’ stata un’occasione di apprendimento formale e informale, di crescita relazionale attraverso una comunicazione virtuosa tra studenti di diverse generazioni.