Pubblicato in: ENGLISH' SCHOOL

PROGETTO MADRELINGUA

La comunicazione in lingua straniera è una delle competenze chiave raccomandate dal Parlamento Europeo per un apprendimento permanente.
Da anni il nostro Istituto ha colto l’importanza di favorire, creare e sostenere il progetto madre lingua atto a facilitare l’apprendimento della lingua inglese attraverso contesti significativi e motivanti.
Le immagini rappresentano alcuni momenti significativi dell’esperienza iniziata anche quest’anno e rivolta agli alunni di IV e V scuola primaria del nostro Istituto.

TRICK OR TREAT?

HAPPY HALLOWING…

playing games with our

mothertongue teacher

 

Pubblicato in: TECNOLOGIA DIGITALE

UNA PORTA VERSO IL FUTURO

IMG-20190318-WA0011Nei mesi di marzo e aprile gli alunni delle classi quarte e quinte delle due scuole primarie IMaggio e Maria Ravizzini hanno partecipato al laboratorio di robotica.

Protagonisti principali:

il DIVERTIMENTO!

IMG-20190318-WA0020

la COLLABORAZIONE

IMG-20190404-WA0034

IL CONFRONTO

IMG-20190404-WA0008

la PROGRAMMAZIONE

IMG-20190318-WA0008 (2)

lo STARE BENE INSIEME

La CONFUSIONE CREATIVA

clicca sulle parole per vedere il video

VENTILATORE

SATELLITE

MILO ROBOT

Alcune  finalità che l’attività di robotica permette di raggiungere:

Stimolare la curiosità verso il “funzionamento delle cose” 

Migliorare la capacità di attenzione

Sviluppare abilità sociali ed emozionali

Aumentare l’autostima

Migliorare le abilità di motricità fine

Insegnare a lavorare in gruppo

Ridurre le differenze di genere in ambito scientifico

Dedicato a coloro che con entusiasmo hanno partecipato

Ci sono MOMENTI UNICI che vanno assaporati poco alla volta come quelli vissuti insieme dove gli sguardi, i sorrisi, le parole ascoltate rimarranno per sempre impresse in ciascuno di noi! 

 

Pubblicato in: SOLIDARIETA'

IN MEZZO AD OGNI DIFFICOLTA’ SI TROVA UN’OPPORTUNITA’

Partendo da questa citazione, quest’anno per la giornata mondiale sulla consapevolezza dell’autismo sono stati coinvolti tutti gli alunni del nostro Istituto attraverso attività adeguate per ogni fascia di età.

autismo-2019

SCUOLA DELL’INFANZIA

via DEI MILLE

infanzia autismo 19

GIOCHI CON L’UTILIZZO DELLA COMUNICAZIONE

AUMENTATIVA E COMUNICATIVA

VIA LIBERA

Un bambino si mette di fronte ai compagni e tenendo in mano i tre
cartelli PCS li alza alternativamente.
Nel momento in cui i bambini vedono il fiore devono far finta di
raccogliere fiori, quando vedono la mela devono fingere di
raccogliere mele da un albero, quando vedono la farfalla devono
fingere di volare. Chi sbaglia viene eliminato. 
Vince l'ultimo che rimane in gara.

via libera fiore

STREGA COMANDA COLOR…

Basandosi sul gioco originale, lo si svolgerà senza dare direttive con
la comunicazione verbale.
Viene mostrato il cartello PCS con la figura della Strega
dall'educatore. In questo momento i bambini prestano attenzione
aspettando la PCS con il colore associato.
Dopo che la Strega avrà mostrato la PCS con il colore, in 10 secondi
i bambini devono toccare il colore mostrato.
Il bambino che non trova il colore diventerà Strega.
La Strega quindi darà un nuovo comando, e così via...

strega comanda color

LUPO MANGIA FRUTTA

Si può giocare in numero pari al numero di frutti rappresentati con
le PCS.
Basandosi sul gioco originale, lo si svolgerà senza dare direttive con
la comunicazione verbale.
Durante il primo turno l’educatore sarà il Lupo. I bambini seduti
decidono in segreto tra di loro quale frutto essere (dopo aver visto
i frutti disponibili nelle PCS). Successivamente il Lupo mostra la PCS
raffigurante il Lupo (senza dire nulla). In questo momento i bambini
prestano attenzione aspettando la PCS con il frutto associato.
Il bambino che corrisponderà al frutto mostrato dovrà cominciare a
correre fino ad una casa decisa prima di cominciare il gioco.
Se il frutto arriva a casa prima di essere preso dal Lupo, il Lupo
rimane lo stesso e si ricomincia il gioco. Altrimenti il frutto, una
volta preso, diventa Lupo e il Lupo un frutto.

lupo mangia frutta

TERRA – MARE

Materiale necessario: - gesso - nastro adesivo o spago
Regole: Il gioco si può fare a squadre o tutti contro tutti, all'aperto
o al chiuso. Si disegna una linea dritta sul pavimento, con del nastro
adesivo se si è al chiuso, con uno spago se siamo all'aperto. Tutti i
giocatori si dispongono in fila dietro la linea: così sono sul 'TERRA' e
dall'altra parte della linea c'è il 'MARE' (per identificare meglio le
due sezioni si può predisporre sul terreno le PCS corrispondenti).
L'animatore mostrerà alternativamente le PCS rappresentati
'TERRA'... 'MARE'...'TERRA'... 'MARE'...'MARE'...'TERRA'...
alternativamente, velocemente, lentamente... I giocatori dovranno
saltare da una parte all'altra della linea rispettando le istruzioni
dell'animatore, chi sbaglia viene eliminato. Vince chi... resta per
ultimo!

terra e mare

SCATOLINE CHIUSE

I bambini si posizionano seduti a terra rivolti verso l’educatore per
poter vedere le indicazioni date con le PCS. L'educatrice o chi
coordina il gioco mostra la PCS rappresentante il bambino seduto e
successivamente ne mostra una raffigurante un animale o di un
mezzo di trasporto (cane, farfalle, rane, aereo, bicicletta, ecc.)
I bambini si alzano a questo punto e imitano insieme il verso e i
movimenti dell'animale citato o del mezzo di trasporto.
Lo stop lo si da rimostrando la PCS del bambino seduto, alla quale i
bambini risponderanno fermandosi e ritornando in posizione di
partenza seduti.

scatoline chiuse

SACCO PIENO E SACCO VUOTO

Regole del gioco
All'inizio tutti i partecipanti si dispongono in fila, davanti
all'istruttore che impartirà tre tipi di comandi (descritti in seguito)
in ordine variabile, ed i partecipanti devono riuscire a seguirli in un
crescendo di velocità, chi sbaglia sarà squalificato fino a quando non
ne rimarrà uno solo: il vincitore.
I tre comandi sono: sacco pieno in cui bisogna stare in piedi, sacco
vuoto in cui bisogna abbassarsi completamente (scendere piegando le
ginocchia, come per prepararsi ad un balzo verso l'alto).
Si intuisce quindi che per sacco si intende la persona stessa che deve
svuotarsi (abbassandosi) e riempirsi (alzandosi) proprio come un
sacco.
il gioco sarà svolto senza indicazioni date con la comunicazione
verbale ma solo mostrando in modo alternato la PCS del sacco
associata a quelle del bambino che si alza e che si abbassa.

sacco pieno e vuoto

SCUOLA PRIMARIA

mascherpa autismo 19

IMAGGIO autismo 19

VIDEO I MAGGIO

SCUOLA SECONDARIA DI 1° via EMILIA

autismo medie 19